Creme proteiche spalmabili: le migliori per gusto e qualità

Trovare la migliore crema proteica non è facile. Vi spieghiamo cosa cercare al momento dell’acquisto e vi presentiamo i nostri preferiti. Tutte le creme proteiche del nostro confronto hanno attirato la nostra attenzione. Abbiamo confrontato tutti i prodotti sulla base delle specifiche del produttore e delle recensioni dei clienti.

Prodotto

Cocco Corccante

Nocciola

Voto

Quantità

200g

200g

400g

350g

Calorie (kcal)

548

517

500

460

Olio di palma

No

No

No

No

Proteine (100g)

21 g

21 g

12.6 g

25 g

Fonte proteica

proteine del siero 

proteine del siero 

proteine del siero 

proteine del siero 

Prezzo

4.99 €

4.99 €

9.99 €

8.10 €

Crema proteica foodspring cocco croccante

foodspring protein cream

Si distingue dalle creme proteiche concorrenti per il gusto al cocco che non stanca neanche dopo 3 cucchiaiate e questo potrebbe creare problemi.

Senza zuccheri e con poche calorie, ma con una cremosità speciale e un gusto delizioso, la crema proteica ci ha convinto durante il nostro test. La crema proteica di foodspring non contiene aromi artificiali né olio di palma e può essere utilizzata sia come crema da spalmare che come guarnizione per il porridge e simili.

Crema proteica foodspring Nocciola

crema proteica foodspring

Il gusto delizioso del cioccolato e delle nocciole può essere gustato non solo sul pane, ma anche come guarnizione del porridge. Grazie alla sua consistenza fondente, questa crema può essere utilizzata in molti modi. Consistenza molto buona, il gusto va vicino all Nutella, anche se molto meno corposo.

Come anche la variante al cocco croccante un vasetto con un contenuto di 200 g costa 4,99 euro. In alternativa, è possibile ordinare la confezione Protein Cream con tutti e tre i gusti a 12,99 euro.

Proteintella di HealthyCo

Crema proteica proteintella

Proteinella è una crema proteica alla nocciola deliziosamente “cioccolatosa” con buoni ingredienti sulla carta – proteine del siero di latte, fibre e vitamine. Contiene solo 6,6 g di zucchero per 100 g e non ha altri zuccheri aggiunti.

Il maltitolo, uno zucchero alcolico, viene utilizzato come dolcificante: il suo valore calorico è inferiore di circa il 70% rispetto a quello dello zucchero normale! Inoltre, il suo indice glicemico è inferiore di circa il 50% rispetto a quello del saccarosio (zucchero normale).

Gusto ok, abbastanza simile ad una crema al cioccolato, ovviamente usando dolcificanti perde un po in intensità. Consistenza buona, rapporto qualità-prezzo nella media.

crema proteica gonuts

Crema Proteica di Gonuts

Crema proteica alla nocciola completamente made in Italy. La consistenza del siero di latte aggiunto è molto evidente, ma il cioccolato e le nocciole sono ben dosati in modo da non stufare.

I valori nutrizionali sono abbastanza buoni, l’aspetto e la consistenza sono molto simili a quelli della classica crema spalmabile. Il gusto però non mi piace, è di un cioccolato fondente scuro, non proprio quello che cerco in una crema alla nocciola, per quanto riguarda i miei gusti.

Le creme proteiche sono salutari?

Tutto ciò che viene mangiato in eccesso può essere dannoso! La crema proteica, in alternativa alle marmellate e alle creme spalmabili troppo zuccherate, non altera così prepotentemente la salute.

Però attenzione, se mangiate a cucchiaiate, possono avere un effetto lassativo.

Dolcificanti usati nelle creme proteiche

I polialcolici sono alcoli dello zucchero, non hanno nulla a che fare con l’alcol delle bevande alcoliche. Questi termini compaiono spesso in relazione a diete a basso contenuto di carboidrati. Un paio di vantaggi attribuito agli alcoli dello zucchero: Si dice che siano molto meno dannosi per i denti rispetto allo zucchero e non creano quel picco glicemico, comune con i dolci.

Cosa tenere in considerazione

Il Contenuto di zuccheri, grassi, calorie e che non sia presente l’olio di palma
Per godere appieno della crema proteica, è necessario prestare attenzione a quanto segue:

  • Basso contenuto di zucchero: minore è la percentuale di zucchero e sostituti, migliore è il bilancio calorico. È anche importante sapere quale sostituto dello zucchero è stato utilizzato!
  • Basso contenuto di grassi: la consistenza cremosa necessita di grassi. Fate attenzione ai grassi utilizzati, soprattutto se il contenuto di grassi supera il 30 %!
  • Calorie totali ridotte: Se si vuole perdere peso, ma anche fare esercizio fisico e sviluppare qualche muscolo, è sempre importante tenere sotto controllo l’apporto calorico.
  • Niente olio di palma: non tutti gli oli vegetali possono essere estratti in modo rispettoso dell’ambiente e, purtroppo, questo è particolarmente vero per l’olio di palma, molto diffuso in questo tipo di prodotti.

Autore

  • Brian Tolan è uno degli esperti più richiesti nel campo della salute, del fitness e della medicina. I suoi articoli impressionano con un lavoro di ricerca unico e con competenze testate sul campo. Scrittore medico freelance specializzato nella creazione di contenuti per migliorare la consapevolezza pubblica dei problemi di salute. Siamo onorati di avere Brian in esclusiva per Scienzabenessere.